mope

mope

Vengono da Genova i quattro Mope e dopo aver fatto esperienza in diverse band della zona hanno dato vita a questo progetto doom metal che si annuncia decisamente promettente. Non mancano alcuni tratti originali, sia nella line up per la presenza del sax (i Mope sono Fabio Cuomo alla batteria, Stefano Parodi al basso, Jessica Rassi alla chitarra e Sara Twinn al sax), sia nella scelta di suonare brani esclusivamente strumentali. Tre soli per questo loro esordio, ma quasi mezz’ora di musica, densa, ricca, emotivamente coinvolgente. Musica che evoca visioni dark, cupe, notturne sottolineate dalle note pesanti del basso, dalla chitarra distorta e da una batteria convulsa e spettrale, ma che si riempiono di nostalgia e malinconia quando arriva il sax di Sara Twinn, un suono pulito, armonico, ricco di sentimento, impregnato del dolore della notte, proveniente da un fumoso scantinato jazz club. Ascoltati i 30 minuti del disco si ha la sensazione di essere stati molto vicini all’apocalisse, di fronte ad un profondo e disturbante buco nero, i drones ti hanno scosso il cervello e le note della chitarra hanno insinuato inquietudini, mentre il sax ha fatto affiorare la lancinante nostalgia di un passato ormai mitizzato.

2014

Taxi Driver Records

Mix, mastering

Drone, doom

Related Projects
  • notturno
    notturno
    Artwork Mastering Mix Music production Recording
  • edgar cafè
    edgar cafè
    Artwork Mastering Mix Music production Recording
  • abysmal grief
    abysmal grief
    Mastering Mix Recording
  • zaal
    zaal
    Mastering Mix Music production Recording